Home » Coppa Collecchio

Coppa Collecchio

Edoardo Francesco Faresin trionfa nella Coppa Collecchio

Edoardo Francesco Faresin trionfa nella Coppa Collecchio - G.S. Virtus Collecchio

(17/09/2019) Prima vittoria stagionale per il ventunenne vicentino Edoardo Francesco Faresin della Zalf Euromobil Désirée Fior che trionfa in solitaria nell'84a Coppa Collecchio grazie a uno scatto ai -2 km dal traguardo, sotto gli occhi del padre Gianni (ex professionista e ora d.s. della Zalf). A decidere la corsa per elite e under 23 è una fuga di 19 ciclisti partita durante il quarto giro. Solo in sette resistono alle asperità del percorso e ai tentativi di rientro del gruppo fino all'ultimo giro e solo uno, Faresin, riesce a sferrare l'attacco decisivo guadagnando quei 13 secondi che gli bastano per alzare le braccia al cielo e transitare da vincitore sotto lo striscione d'arrivo di Viale della Libertà. Alle piazze d'onore Alexander Konychev (altro figlio d'arte) della Dimension Data e Yuri Colonna della Casillo-Maserati.

Dopo il via dato dal sindaco di Collecchio Maristella Galli, i 133 partenti danno quasi subito battaglia. Durante il secondo giro escono dal grosso Caiati, Baffi e il parmense Raimondi, raggiunti in seguito da Mozzato e Visintainer. Riescono a guadagnare un vantaggio massimo di 54", ma dopo 24 km di fuga devono arrendersi. Neanche il tempo di rifiatare che parte già un'altra fuga, piuttosto numerosa: Colonna, Amici, Konychev, Faresin, Visintainer, Masotto, Jolibert, Mozzato, Caiati, Battistella, Abenante, Colombo, Pietrobon, Raimondi, Dissegna e Di Felice prendono il largo. A loro si accodano poi Murgano, Duranti e Matteo Zandomeneghi e in 19 proseguono di comune accordo.

Non tardano però a iniziare le prime scaramucce e nel settimo giro il gruppetto dei battistrada si spacca ed è un continuo staccarsi e riprendersi. Il gruppo è attardato e arriva ad avere fino a 2' di distacco. Al suono della campana davanti sono in sette: Colombo, Abenante, Faresin, Colonna, Di Felice, Battistella e Konychev. E il grosso è sempre più lontano. Lungo l'ultima ascesa di Segalara (G.P.M.) ci provano prima Konychev, poi Faresin e Abenante, infine Colonna, ma nessuno riesce a fare la differenza.

Quando mancano 2 chilometri alla fine ritenta Faresin, e finalmente è la volta buona. Stacca i suoi compagni di fuga e si presenta sul viale d'arrivo da solo. Dietro di lui possono solo lottare per il secondo posto. «Sono molto contento - ha detto Faresin. Per me questa vittoria è una liberazione. Ero davanti, ma ho saputo attendere il momento giusto. Sono scattato e non mi sono guardato indietro fino all'ultima curva: è andata bene così». La speciale classifica del Gran Premio della Montagna è andata a Pasquale Abenante della Zalf.

 

ORDINE D’ARRIVO
1) Edoardo Francesco Faresin (Zalf Euromobil Désirée Fior) che ha compiuto i 145,070 chilometri del percorso in 3h33’06” alla media oraria di 40,846
2) Alexander Konychev (Dimension Data for Qhubeka) a 13”
3) Yuri Colonna (Casillo-Maserati) s.t.
4) Raul Colombo (Biesse Carrera) s.t.
5) Francesco Di Felice (General Store-Essegibi) s.t.
6) Pasquale Abenante (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 14”
7) Samuele Battistella (Dimension Data For Qhubeka) a 55”
8) Jalel Duranti (Team Colpack) a 2’ 22”
9) Alberto Amici (Biesse Carrera) a 2’24”
10) Alex Raimondi (Casillo-Maserati) a 2’37”

 

Per guardare la fotogallery della corsa cliccate qui.

Una targa per Fausto Coppi

Una targa per Fausto Coppi - G.S. Virtus Collecchio

(17/09/2019) Il 2019 coincide con il centenario della nascita di Fausto Coppi, il "Campionissimo" che soggiornò a Collecchio più volte negli anni '50, proprio in occasione della corsa. In mattinata, Virtus e Amministrazione Comunale hanno quindi inaugurato una targa di marmo a lui dedicata posta al numero 10 di Viale della Libertà, davanti alla casa che ha ospitato Coppi in quel periodo. Presente alla toccante cerimonia anche Faustino Coppi, figlio di Fausto.

Coppa Collecchio nel segno di Coppi

Coppa Collecchio nel segno di Coppi - G.S. Virtus Collecchio

(14/09/2019) Manca poco alla Coppa Collecchio numero 84. L'appuntamento con la gara ciclistica nazionale per elite e under 23 è per martedì 17 settembre: alle 13 i ciclisti saranno pronti sotto lo striscione di partenza posto in Viale della Libertà (in pieno centro a Collecchio) per dare vita a una competizione che ogni anno regala emozioni e momenti di sport appassionanti. 

Organizzata dal G.S. Virtus Collecchio, con la collaborazione del Comune di Collecchio, la gara vedrà al via 23 formazioni, tra cui anche la squadra rappresentativa dell'Emilia Romagna. Tra gli iscritti c'è anche il campione italiano under 23 Marco Frigo della Zalf Euromobil Desiree Fior.

Confermato il tradizionale percorso (per i dettagi scaricate l'allegato). In totale saranno 145,070 km impegnativi e selettivi. L’arrivo è posto sempre in Viale della Libertà.

Evento nell’evento, quest'anno la classica collecchiese avrà un anticipo interessante. Il 2019 coincide con il centenario della nascita di Fausto Coppi, il "Campionissimo" che soggiornò a Collecchio più volte negli anni '50, proprio in occasione della corsa. Alle 10, Virtus e Amministrazione Comunale inaugureranno una stele di marmo con targa a lui dedicata posta al numero 10 di Viale della Libertà, davanti alla casa che ha ospitato Coppi in quel periodo.

Elenco iscritti 2019

Per vedere gli iscritti alla 84a Coppa Collecchio scaricate l'allegato.

Viabilità modificata per Coppa Collecchio 2019

Per scoprire le modifiche temporanee alla viabilità stabilite dal Comune di Collecchio in occasione dell'84° Coppa Collecchio scaricate l'allegato.